Studio

Home / Studio

Dopo aver conseguito la laurea in Architettura presso il Politecnico di Milano a pieni voti ed essersi iscritto all’Ordine degli Architetti della provincia di Chieti, nel 2000 Fabio Curcio Valentini entra subito da protagonista nel settore alberghiero all’interno dello studio di architettura famigliare Sandro Curcio Valentini ed Associati, dove matura una grande esperienza e costruisce il proprio straordinario know-how. Affermandosi in Italia e all’estero per personalità, completezza e precisione, non rinuncia ad impegnarsi in attività filantropiche con l’associazione Rossetti di Vasto.

Nel corso degli anni non sono mancate le collaborazioni con partner di rilievo come Eurotekna di Milano, in qualità di Project manager, mentre con il Gruppo Statuto ricopre il ruolo di Owner Rep, Project manager, Design manager e Construction manager. Riveste la carica di Amministratore per la società detentrice del Crown Plaza Hotel di Londra. Nel tempo gestisce e coordina con costanza progetti per conto del Gruppo Statuto assieme alle più grandi catene alberghiere internazionali, operando a stretto contatto con i maggiori player del mercato italiano e internazionale, oltre che con che le firme più affermate dell’architettura e dell’ingegneria.

Negli ultimi anni sono molti i progetti che testimoniano l’impegno e la competenza del lavoro di Fabio Curcio Valentini:

Coordina il progetto di integrazione e ristrutturazione negli anni dell’hotel Danieli di Venezia, per un valore complessivo di oltre 30 milioni di Euro, sotto la firma di architetti internazionali come Pierre Yive Rochon e Jacque Garcia. Dal 2006 al 2015 gestisce lotti funzionali di lavori di notevole entità eseguiti sempre in soli 5 mesi durante le stagioni invernali, garantendo la continuità operativa della struttura ricettiva.

Si occupa del coordinamento del progetto integrato del W Hotel di Milano, sotto la firma dello studio internazionale di design Yabu Pushleberg, seguendo lavori per un valore di 9 milioni di Euro condotti dal 2006 al 2010.

Coordina il progetto dell’Hotel Duomo Intercontinental di Milano, sotto la firma dello studio internazionale di design Richmond International, seguendo lavori per un valore di 5 milioni di Euro condotti dal 2006 al 2008.

Si occupa del coordinamento del progetto integrato della Spa dell’Hotel Four Seasons di Milano, sotto la firma dello studio internazionale di design Patricia Urquiola, seguendo la prima fase dei lavori strutturali per un valore di 2 milioni di Euro dal 2007 al 2008 e svolgendo il ruolo di Design manager dal 2009 al 2011.

Si occupa del coordinamento degli studi di fattibilità iniziali dell’Hotel Mandarin di Milano dal 2006 al 2008 e gestisce il coordinamento del progetto architettonico e di Interior design con lo studio internazionale di Antonio Citterio dal 2009 al 2011, completando infine l’opera con il ruolo di Project and Construction manager per i lavori di finitura e arredamento della camere nel 2014 per un valore di circa 10 milioni di Euro.

Realizza numerosi studi di fattibilità per conto del Gruppo Statuto finalizzati all’ampliamento dell’Hotel Four Seasons in via Montenapoleone a Milano, alla realizzazione di uno Sheraton a Sesto San Giovanni, a quella di un W Roma Hotel, alla realizzazione di due nuovi outlet del food nella corte di via Montenapoleone 12 e nell’edificio storico del Lancia in Piazza San Babila.

Svolge consulenza immobiliare e gestisce studi di fattibilità per le società di real estate di New York, One Stone Capital e Samba.

Svolge l’attività di Project management per appartamenti di lusso all’interno di uno stabile di nuova costruzione in via Moscova 38 a Milano.

Si occupa della gestione di molteplici progetti e studi di fattibilità per conto della Società Rinascimento Valori:
– due nuovi hotel 5 stelle lusso sotto il marchio di catene internazionali di primaria importanza nel cuore di via Veneto a Roma;
– brandizzazione di un hotel storico esistente a Roma vicino Villa Borghese;
– studio di fattibilità per la brandizzazione di un hotel storico in via Veneto a Roma;
– brandizzazione e ristrutturazione di un hotel esistente con 300 camere a Milano;
– brandizzazione di un piccolo hotel di lusso sul lago di Como;
– brandizzazione di un resort di lusso in Toscana.